piano9logonero

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

CONTATTACI
info@piano9produzioni.it
WHATSAPP
+39 327 1933179

Associazione di Promozione Sociale
Rivolta a filmmakers e produzioni indipendenti

linea
linea2
piano9logobianco

facebook
instagram
twitter
linkedin
youtube
whatsapp
messenger

Sognatori per vocazione

Piano9produzioni.it - Associazione di promozione sociale | @ ALL RIGHT RESERVED | Powered by Vito Sugameli

Come realizzare un film indipendente

17-07-2022 22:00

Aurora Tamigio

Consigli, Fare un film, Cinema indipendente,

Come realizzare un film indipendente

Qualche consiglio su come realizzare il tuo film indipendente senza perderti il divertimento e facendo fruttare al massimo questa esperienza.

In un articolo di qualche tempo fa ti raccontavamo che cos’è il cinema indipendente e che cosa significa realizzare un film autoprodotto oppure cimentarsi sul set senza avere una casa di produzione alle spalle: è un'esperienza elettrizzante e formativa, che può rivelarsi anche molto stressante. Cinema indie vuol dire gioie e dolori, mezzi limitati e libertà creativa assoluta. Per questo molti autori – non solo emergenti – scelgono di realizzare i loro film in modo indipendente, per dire e fare quello che vogliono senza condizionamenti; e talvolta anche perchè sono innamorati dello spirito artigianale e collaborativo che generalmente guida questo genere di progetti cinematografici.

electroma-backstage.jpeg

Ti starai chiedendo: sì ok, ma da dove cominciare a fare un film indipendente? Difficile stilare una vera e propria guida, perchè la metodologia cambia a seconda del progetto, della filosofia dell'autore, delle condizioni e del luogo in cui si gira e ovviamente dal budget. Nelle prossime righe, però, proviamo a darti qualche consiglio universale su come realizzare il tuo film indipendente senza perderti il divertimento e facendo fruttare al massimo questa esperienza.

Cosa ti serve prima di realizzare un film indipendente

Come sai, e come non ci stanchiamo mai di ripetere, tutto inizia dalla sceneggiatura: anche se il tuo film è autoprodotto e gran parte del copione sarà probabilmente costruito e improvvisato sul set con gli attori, ti serve da subito scrivere un soggetto e redigere uno script canovaccio per sapere almeno a grandi linee che cosa succederà nel film. Assicurati anche che la tua storia sia realizzabile e che rientri nei confini di una produzione a basso budget: se, ad esempio, hai scritto un film di fantascienza – che richiede effetti speciali e moltissimi attori - ci riesce difficile riuscirai a farlo in modo del tutto indipendente. Magari puoi iniziare da qualcosa di più semplice e tenere questa idea per un pitch a una casa di produzione.

 

Una volta che hai il film sulla carta, i passi successivi sono:

 

  • stilare un piano di budget, necessario per sapere – in modo più preciso possibile - quanti soldi serviranno per realizzare il film. A meno che tu non abbia trovato una casa di produzione, un finanziatore o uno sponsor, dovrai trovare un modo per raccogliere i fondi (mettendoli da parte tu stesso, chiedendoli ad amici e parenti, avviando un crowdfunding) e vedrai che il budget plan sarà fondamentale;
  • iniziare il casting. Vuoi un consiglio? Se sei al tuo primo film, cerca gli attori nelle scuole e nelle accademie e seleziona interpreti che condividano lo spirito del progetto e siano disposti a improvvisare;
  • trovare la giusta crew. Fondamentali per il set, se vuoi sapere come la pensiamo noi, sono il DOP (direttore della fotografia) e almeno un paio di operatori per le camere e le luci;
  • compilare il piano riprese. Una sorta di Bibbia della produzione, che includa l'elenco dei giorni di riprese, le tempistiche, le location, gli attori coinvolti per ogni scena (non serve convocare tutti se poi sul set ti servono solo due interpreti) in più l’eventuale storyboard. Pensa anche a un piano di emergenza: può succedere infatti che all'ultimo momento una location non sia più disponibile, che arrivi il maltempo o che un membro di cast e crew sia irreperibile; in tutti questi casi devi sapere come reagire di conseguenza.
via-crucis-backstage.jpeg

Realizzare un film indipendente: i nostri consigli

Senza le risorse di una casa di produzione, tutte le responsabilità ricadranno su di te e sulla tua troupe limitata: un film indie è una sorta di processo fai-da-te, e forse per questo è così divertente! Sebbene non ci siano delle vere e proprie regole per realizzare un film indipendente, ecco alcune linee guida di base che puoi seguire:

 

  • scrivi un copione. Come dicevamo prima, non serve che sia programmata ogni battuta di dialogo o ogni movimento degli attori, ma assicurati che il cast e la crew, leggendo il tuo copione, possano avere un’idea precisa di quello che succede e del loro ruolo sul set;
  • pensa all’attrezzatura. Non servono poi molti soldi per girare il tuo film in modo professionale: molte camere digitali possono realizzare immagini di grande effetto, basta la giusta pianificazione e la collaborazione di un direttore della fotografia esperto. 
  • attenzione alla post-produzione, un film editor può trasformare un buon film in un grande film. Anche se non hai girato scene perfette, il montatore può fare la differenza in questa fase cruciale del film; a meno che questa non sia già la tua specializzazione, ti consigliamo di collaborare con un vero professionista. Non te ne pentirai. Stesso discorso vale per il sound design: un cattivo mixaggio del suono fa sembrare amatoriale anche un film con ottime riprese.
editing-time-again_t20_ggegb0.jpeg

E per promuovere il tuo film indipendente? La strategia più intelligente è presentarsi ai festival cinematografici: ce ne sono di grandi e piccoli, a pagamento o gratuiti, vicini a dove abiti o anche internazionali. Per capire come scegliere il festival più adatto a te, leggi il nostro articolo. Oppure contattaci e chiedici consiglio.


DISCLAIMER
Piano9 è un'associazione di promozione sociale che opera nel settore della promozione audiovisiva, rivolgendo i propri servizi ai propri soci/tesserati. Le entrate, che consentono il sostentamento dell’associazione ed il corretto svolgimento delle proprie attività, sono costituite in buona parte dalle quote di tesseramento dei soci.


facebook
instagram
twitter
linkedin
youtube
whatsapp
messenger
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder