piano9logonero

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

CONTATTACI
info@piano9produzioni.it
WHATSAPP
+39 327 1933179

Associazione di Promozione Sociale
Rivolta a filmmakers e produzioni indipendenti

linea
linea2
piano9logobianco

facebook
instagram
twitter
linkedin
youtube
whatsapp
messenger

Sognatori per vocazione

Piano9produzioni.it - Associazione di promozione sociale | @ ALL RIGHT RESERVED | Powered by Vito Sugameli

3 strategie per promuovere il tuo cortometraggio indipendente

06-05-2022 10:00

Aurora Tamigio

Consigli, Fare un film, Cortometraggio, Social Network, Promuovere un corto,

3 strategie per promuovere il tuo cortometraggio indipendente

Come fare perché il tuo cortometraggio indipendente ottenga visibilità? Ecco 3 modi per promuoverlo, pubblicizzarlo e farlo conoscere.

Un cortometraggio portato a termine è un traguardo importante al quale hai lavorato moltissimo, mettendoci tutta la tua passione e collaborando con professionisti che, come te, meritano visibilità per il loro lavoro. Promuovere un corto non è solo dare risalto a un’opera artistica ma vuol dire anche offrire una vetrina al team che lo ha realizzato: concorderai che vale la pena dedicarsi con impegno a pubblicizzare il tuo film. 

Ma come fare perché il tuo cortometraggio indipendente ottenga visibilità e si faccia strada nel mare magnum delle migliaia di opere che, ogni anno, vengono prodotte in Italia? Se hai deciso di occuparti autonomamente della promozione del tuo corto, ti servirà certamente una buona strategia e la conoscenza di alcuni strumenti fondamentali. In questo articolo cerchiamo di darti una mano per consigliarti 3 modi per promuovere al meglio il tuo cortometraggio indipendente. 

authentic-millennial-girl-does-remote-work-smm-on-laptop-home-at-student-campus-in-the-day_t20_kraaar.jpeg

Usa il sito web per promuovere il tuo cortometraggio

Creare un sito web è il punto di partenza da cui iniziare a curare la comunicazione del tuo cortometraggio e della squadra con cui lo hai prodotto. Puoi scegliere di realizzare una pagina web apposta per il cortometraggio o di realizzare un sito dedicato a te, autore, o alla produzione: la seconda opzione, personalmente, è quella che consigliamo. All’interno di un sito che parla della tua attività di filmmaker o di quella della casa di produzione puoi creare delle sezioni e sottosezioni dedicate a ogni tuo progetto audiovisivo: in questo modo la pagina web diventerà una specie di portfolio, rapido da linkare ai collaboratori per mostrare loro chi sei e dove vuoi andare. 

 

Ma il sito web, per quanto tu possa trattarlo come un portfolio, non basta crearlo e poi aggiornarlo di tanto in tanto: merita approfondimento, contenuti sempre freschi, immagini e – ovviamente – video ad arricchirne le pagine. Infine, non dimenticare di dedicarti anche a tutte quelle  strategie e pratiche volte ad aumentare la visibilità di un sito internet migliorandone la posizione sui motori di ricerca: la SEO.

 

È un lavoro impegnativo, ma ci sono molti professionisti che possono aiutarti a realizzare il tuo sito web in modo che si indicizzi sui motori di ricerca: prima di consultare un seo specialist, comunque, tieni presente che ci sono operazioni più semplici che puoi svolgere anche da solo. Per esempio, puoi lavorare sulle parole chiave del tuo sito, magari aprendo una sezione blog: è esattamente quello che abbiamo fatto noi sul sito di Piano9, scrivendo articoli come quello che stai leggendo.

responsive-websites-with-the-growing-popularity-of-mobile-and-tablet-browsing-it-s-important-that_t20_yey6zr.jpeg

Promuovere il tuo cortometraggio indipendente sui social

Se non hai ancora un sito web, perché non pensi di avere abbastanza materiale per riempirlo o perché non sai a chi rivolgerti per realizzarlo, un punto di partenza per promuovere il tuo cortometraggio è aprire una pagina sui social: potrai farti conoscere, raccogliere le opinioni dei tuoi spettatori e entrare in contatto con altri professionisti dell'audiovisivo. 

 

Soprattutto i social più famosi - Facebook, Instagram, Twitter, Linkedin - costituiscono uno strumento facile e diretto per sottoporre al pubblico i propri lavori: il nostro consiglio è quello di non usarli in modo random né troppo emotivamente, ma di studiare un piano di comunicazione integrata, supportato da un buon piano editoriale, ossia uno schema dei contenuti che pubblicherai su ogni social.

 

Qualche social scegliere? Fino a qualche anno fa era Facebook il centro di ogni attività di comunicazione, ma da qualche anno ormai molti videomaker scelgono di essere più attivi su Instagram, il social network delle immagini. Ti consigliamo anche di non tralasciare un aggiornamento costante della tua pagina LinkedIn, ricordandoti di utilizzarla in modo professionale e originale. Per saperne di più su questo argomento, leggi il nostro articolo su come promuovere un cortometraggio sui social network e facci sapere se ti siamo stati d'aiuto!

smiling-young-asian-woman-wearing-headset-and-live-broadcasting-on-internet-and-reading-comments-with_t20_8xakkj.jpeg

Iscrivi il tuo corto a un festival per cortometraggi

Anche di questo argomento abbiamo già parlato qui sul nostro blog: in questo articolo non vogliamo ripeterci e ci limitiamo a stilare una piccola guida dei passi da compiere per iscrivere un corto a un festival. Pronti? Ecco i nostri consigli:

  • Prima di iscrivere il tuo corto a un festival, considera che la tua creazione verrà valutata da una giuria di esperti competenti e dal pubblico: preoccupati allora di allegare al tuo corto tutti gli strumenti utili affinchè questa valutazione avvenga al meglio. Se il festival non è italiano, provvedi il corto di sottotitoli professionali. Allega un trailer o un teaser, fai realizzare un poster ufficiale, seleziona 3 o 4 foto di scena o screenshot dal corto. Realizza una scheda del corto, in cui sono indicati nomi e cognomi di tutti coloro che hanno lavorato con te. Infine, la cosa più importante: predisponi un link, segreto o protetto da una password, a cui i giurati possano vedere il tuo corto; in questo modo sarà facile inviare il video a più festival.
  • Per cercare festival a cui iscrivere il tuo corto, il nostro consiglio è di iniziare da Filmfreeway: in questa piattaforma puoi navigare tra i programmi di migliaia di festival cinematografici in tutto il mondo e scegliere a quali di questi inviare il tuo film. Per utilizzare FilmFreeway basta creare gratuitamente un account e munirsi di pazienza e curiosità! Ti gira la testa e non sai proprio da dove iniziare? In questo articolo trovi qualche consiglio su come scegliere i festival giusti per il tuo corto su Filmfreeway.
  • E una volta iscritto il tuo corto? Devi aspettare. Se usi Filmfreeway tieni monitorato l’avanzamento delle selezioni a cui hai partecipato oppure controlla la tua mail.  Se sei stato selezionato, premiato o invitato a una proiezione pubblica, l’organizzazione ti contatterà per tempo.
french-cannes-festival_t20_aozerz.jpeg

Il lavoro c’è, lo sappiamo bene. Se pensi di avere bisogno di un supporto, molto di questo lavoro di ricerca, valutazione e promozione del tuo corto ai festival può essere delegato a una casa di distribuzione: alla luce della sua vasta conoscenza del panorama cinematografico, è in grado di selezionare i festival migliori a cui sottoporre il tuo cortometraggio. Tramite la collaborazione con la casa di distribuzione, inoltre, potrai entrare in contatto con professionisti in grado di darti suggerimenti per la comunicazione e la promozione del tuo corto e guidarti nei mesi di lavoro a venire. 

anna-falchi-muciara-festival.jpeg

Speriamo che questo articolo ti sia stato utile. Se vuoi qualche consiglio sulla distribuzione del tuo cortometraggio, siamo a disposizione. La nostra APS offre supporto a registi e autori per consigliarli sulla strategia più adatta alla promozione del proprio corto. Contattaci per saperne di più. Contattaci per saperne di più.


DISCLAIMER
Piano9 è un'associazione di promozione sociale che opera nel settore della promozione audiovisiva, rivolgendo i propri servizi ai propri soci/tesserati. Le entrate, che consentono il sostentamento dell’associazione ed il corretto svolgimento delle proprie attività, sono costituite in buona parte dalle quote di tesseramento dei soci.


facebook
instagram
twitter
linkedin
youtube
whatsapp
messenger
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder